Dalla mia storia è nato un libro…

 Dall’Introduzione de L’araba felice, un’italiana tra i Mori:

Questo diario di viaggio sui generis non è frutto di finzione: è tutto vero, anche i nomi, ed è arrivato il momento di condividerlo.

In un tono che riflette la vita, a volte scherzoso e a volte serio, ho voluto condensare nelle prossime pagine la mia esperienza privilegiata di europea tra gli Arabi in un arco di tempo compreso tra novembre 2010 e settembre 2014.

Auspico che oltre a suscitare qualche sorriso, la lettura offra spunti di riflessione sul confronto tra Occidente e Mondo Arabo che, volenti o nolenti, continueranno a confrontarsi: il confine tra “noi” e “loro” è molto fluido e io ne sono la prova vivente.

Inshallah a qualche lettore verrà voglia di intraprendere sui libri o su un aereo un viaggio affascinante verso il Mondo Arabo per scoprire che l’Uomo Nero non si chiama necessariamente Mohamed o Abdullah, ma è dentro di noi e si chiama “paura”. Ma “non abbiate paura! La paura non tiene lontana la morte, tiene lontana la vita”.

 

Recensione libro su blogletteratura.com

intervista Gazzetta di Mantova